Passeggiando tra i draghi addormentati – Alberto Arbasino

I reportage di questo libro di Alberto Arbarsino toccano Iran, Guatemala, Chiapas, Argentina e ancora Petra, Palmira, Sanaa. Né l’autore perse l’occasione di visitare la Birmania appena diventò possibile. Gran viaggiatore, acutissimo osservatore, talvolta caustico fino a diventare irritante ma sempre attento alle sfumature, Arbasino ha raccontato il mondo in lungo e in largo. Lo ha fatto scrivendo pezzi non solo interessanti nei contenuti ma anche narrativamente bellissimi.

Soprattutto lo scrittore è sempre consapevole che tornare dopo decenni di guerre ideologiche in certi paesi, per molto versi considerati mitici,  non consente al viaggiatore di avvicinarsi ai luoghi con l’ingenuità di chi prescinde dalle complessità. E non solo in astratto ma anche in senso pratico se raggiungere un tempio leggendario significherà camminare – letteralmente – sugli scheletri delle vittime di una strage.

Spazzati via l’estetismo di superficie e l’approccio meramente turistico, Arbasino si interroga sulle contraddizioni dei luoghi che vive, sulle coesistenze di passati mitici e presenti turbolenti. Con questo spirito visita sia la Birmania, dove si può tornare a vagare tra i templi d’oro, che l’Iran di cui scopre Isfahan, Shiraz, Persepolis in cerca di quel che sono state e hanno rappresentato per la fantasia dello scrittore e di noi tutti ma anche di quel che sono in quel momento storico. L’autore va in cerca di spiragli che possano aprire squarci nella realtà delle cose al di là di quel che suggeriscono le guide turistiche e di quanto raccontano i giornali da lontano.

Amica di Bruce Chatwin, una viaggiatrice veneziana che non ama i turismi di massa e di moda si trovò per caso qui in Chiapas tutta sola, pochi anni fa, dopo le mondanità chatwiniane in Giamaica, giusto al primo scoppio della rivoluzione zapatista. Mancanza di notizie, apprensioni in Veneto. Ma (vecchia scuola) tornò incantata: quei pochi gitanti erano scappati tutti, e lei aveva girato felicemente da sola, fra bei paesaggi e mille gentilezze. Raccomandò: andateci subito, prima che sia tardi.

Le destinazioni dei reportage contenuti in questo libro, in origine pubblicati su la Repubblica, sono tantissime. Lo sguardo è sempre uno, quello lucidissimo di Arbasino.

Per farti guidare da Arbasino
libro draghi addormentati arbasino

Dove: Iran, Sudamerica, Birmania…
Quando: 1997
Titolo: Passeggiando tra i draghi addormentati
Autorə: Alberto Arbasino
Editore e anno: Adelphi 1997
Genere: reportage
Acquistalo: Amazon Feltrinelli IBS Libraccio Mondadori

Se questo libro ti incuriosisce considera di acquistarlo tramite uno dei miei link di affiliazione. Il prezzo per te non cambia, a me viene riconosciuta una piccola percentuale sul tuo acquisto che userò per comprare altri libri da raccontarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.

Close

ioviaggioinpoltrona

#ioviaggioinpoltrona

ioviaggioinpoltrona © Copyright 2020. Made with ❤ by ZONZO
Close