Come tradurre la neve – Calandrone, Anil e Mancinelli

Tre sentieri nei Balcani, recita il sottotitolo di Come tradurre la neve, un libriccino tanto breve quanto profondo. I sentieri non sono solo geografici ma anche emotivi e sono tre perché corrispondono ad altrettanti autori. Sono due poete e un poeta: Maria Grazia Calandrone, Alessandro Anil e Franca Mancinelli.

Comune è l’ambito in cui si muovono e agiscono le loro parole, diverso ogni sentire. Cosa che infatti emerge nei testi misti che compongono questo volumetto. Lo pubblica AnimaMundi che in catalogo ha più di una perla e ti incoraggio a scoprire, che ti interessi la poesia oppure no.

I testi di questo libro per esempio sono tutti poetici ma non tutti in versi. Ci sono anche brani in prosa che vanno dalle impressioni momentanee al reportage vero e proprio, dal diario di viaggio alla riflessione intima. L’oggetto della riflessione, lo dice già il titolo, è quel mondo composito, complesso, intricato e bellissimo che si fa rientrare nella generica definizione di Balcani.

Siamo nell’inverno del 2018 quando i tre hanno occasione di partecipare a un viaggio tra Bosnia e Croazia promosso dal progetto europeo Refest. Durante il tragitto si muovono tra il passato e il presente, dalle guerre degli anni Novanta alle rotte balcaniche dei nostri giorni. Ci sono le ferite e le assenze ma anche una struggente bellezza che scintilla tra le crepe, come neve.

I tre attraversano lo spazio geografico ma si immergono anche nello spazio interiore – dei luoghi, dei popoli, di se stessi – alla ricerca di segni di ciò che permane e di ciò che si perde. Con le loro parole ho ripercorso spazi che ho esplorato io stessa e altri che i miei piedi da lungo tempo desiderano calcare.

È stato un modo diverso di viaggiare nei Balcani con uno strumento, quello lirico, capace di aprire squarci improvvisi, farti sbirciare dentro gli abissi e lasciar trapelare verità celate o poco dette. O già dette, ma in un altro modo.

libro come tradurre la neve

Dove: Bosnia e Croazia
Quando: inverno 2018
Titolo: Come tradurre la neve. Tre sentieri nei Balcani
Autorə: Maria Grazia Calandrone, Alessandro Anil, Franca Mancinelli
Editore e anno: AnimaMundi 2019
Genere: poesia, reportage, diario di viaggio
Acquistalo: Amazon Feltrinelli IBS Libraccio Mondadori

Se questo libro ti incuriosisce considera di acquistarlo tramite uno dei miei link di affiliazione. Il prezzo per te non cambia, a me viene riconosciuta una piccola percentuale sul tuo acquisto che userò per comprare altri libri da raccontarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No connected account.

Please go to the Instagram Feed settings page to connect an account.

Close

ioviaggioinpoltrona

#ioviaggioinpoltrona

ioviaggioinpoltrona © Copyright 2020. Made with ❤ by ZONZO
Close